rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Carabinieri, presentati il calendario storico e l'agenda dell'Arma

Dodici temi dedicati ai valori dell'accoglienza e della solidarietà, 1,3 milioni di copie stampate. Inserto sportivo nell'agenda con copertina nera e costola rossa

La storia è fatta di piccoli passi: nei decenni, quella dell'Arma dei Carabinieri è diventata quotidianità e presidio, difesa del territorio e della nazione attraverso lo spirito di servizio. La storia ha una data e un luogo scolpiti nella memoria di ogni militare: il 25 aprile del 1855, settanta Carabinieri presero parte al corpo di spedizione in Crimea. Per la prima volta, l’Arma si proiettava oltre i confini nazionali. Da quel momento, migliaia di Carabinieri sono stati impegnati all’estero, durante gli eventi bellici, poi in missioni a sostegno della pace, di addestramento e di cooperazione internazionale. Il calendario storico dell'Arma, presentato a Roma e poi oggi a Salerno, nella sede del comando provinciale alla presenza del comandante Antonino Neosi, rende omaggio, non a caso, ai valori etici e sociali dell’Arma. E' questo il filo conduttore del calendario storico 2018 che Neosi, con orgoglio, definisce "oggetto di culto, con una tiratura di 1,3 milioni di copie, 11mila delle quali in inglese, francese, spagnolo, tedesco, arabo e quest’anno anche giapponese, cinese e russo".

I dodici mesi

L’impegno per l’ambiente, la sicurezza personale e sociale, la tutela delle categorie deboli, l’integrazione multiculturale, il valore della  tradizione, la libertà di espressione, la libertà di riunione, la cooperazione internazionale, la tutela del patrimonio culturale, la tutela dei minori, l’ordinata convivenza civile, l’identità culturale: ecco i dodici temi per i dodici mesi del 2018. L'Arma si è affidata all'estro di dodici affermati pittori contemporanei, ciascuno proveniente da un’area del mondo dove i Carabinieri sono intervenuti oppure hanno avviato collaborazioni. La direzione artistica è di Silvia Di Paolo ed ogni mese, diviso in due facciate, propone un'opera d'arte sulla pagina destra ed a sinistra, da gennaio a dicembre, i Carabinieri del ruolo forestale, tre operatori del GIS, un Carabiniere che offre aiuto ad alcune persone bisognose, un Corazziere e due altri Carabinieri di origine straniera, militari ai lati della Vergine Maria, altri che informano l'opinione pubblica attraverso i media, Carabinieri che vigilano sull’ordinato svolgimento di una manifestazione pubblica, le missioni, Carabiniere dei caschi blu della cultura, un collega che fraternizza con un bimbo, il reparto Radiomobile.

L'agenda

Copertina nera e costola rossa, l’agenda 2018 ha dedicato il proprio inserto allo “Sport nell’Arma” ed ai Gruppi Sportivi. Le parole d'ordine sono il rispetto delle persone e delle regole, la disciplina, l'impegno, il sacrificio, la lealtà, la tenacia, correttezza, l'emulazione. Le informazioni sui Comandi dei Carabinieri e sui reclutamenti sono rese fruibili attraverso codici QR, leggibili con smartphone e tablet che rimandano alle pagine del sito www.carabinieri.it e dei social network istituzionali. Altri codici QR consentono l’accesso ad altre notizie sull’Arma, sulla sua storia e sui periodici. Presenti anche la prefazione di Giovanni Malagò, Presidente del Coni; interventi di Gianni Mura, giornalista sportivo figlio di un Maresciallo dei Carabinieri Comandante di Stazione; contributi dei miti dello sport Dino Zoff, Giorgio Cagnotto, Novella Calligaris, Stefania Belmondo e Armin Zöggeler.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri, presentati il calendario storico e l'agenda dell'Arma

SalernoToday è in caricamento