menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il progetto (foto Facebook)

Il progetto (foto Facebook)

Lavori in piazza Vittorio Veneto, cambiano i percorsi dei bus

Al via, da oggi, la delocalizzazione del nuovo terminal bus nella area Vinciprova, per via dei lavori di riqualificazione di piazza Vittorio Veneto

Al via, da oggi, la delocalizzazione del nuovo terminal bus nella area Vinciprova, per via dei lavori di riqualificazione di piazza Vittorio Veneto. La zona antistante la stazione, infatti, verrà ristemata al fine di regolarizzare i flussi di traffico che la caratterizzano e, al contempo, valorizzare la storica piazza, con la specializzazione degli accessi e riducendo, in primo luogo, il flusso legato agli autobus di linea urbana ed extraurbana che transitano nella piazza. Proprio per questo, il capolinea dei bus sarà delocalizzato in via Vinciprova e, pertanto, verrà eliminata la sosta degli autobus in piazza (se non quelli sostituitivi di FS). Nuove fermate per i bus, invece, saranno allestite lungo Corso Garibaldi in diversi punti, differenziati in base alla tipologia degli autobus in transito. La riduzione del flusso veicolare legato al transito degli autobus nella piazza consentirà di eliminare gran parte dei disagi connessi alla fruibilità dell’area. In secondo luogo, si andrà a creare una corsia preferenziale per i taxi, che costeggerà, nel senso longitudinale, tutta la stazione, dall’ingresso, più decentrato, dei treni della Metro a quello centrale dei treni FS. La possibilità di far circolare i taxi lungo un percorso parallelo al fabbricato, consentirà di recuperare, soprattutto, le parti più esterne della piazza (lato ovest ed est) attualmente più emarginate. Ci sarà, poi, una piazzola centrale, proiettata verso l’ingresso della stazione che ingloberà il monumento ai Caduti e sarà attrezzata come sosta e plein aire dei viaggiatori in attesa, mentre una seconda piazzola, allo stesso modo attrezzata, sarà localizzata nello spazio antistante l’ingresso alla Linea Metropolitana. Tali aree dovranno servire anche da luogo di aggregazione e sosta per turisti e residenti.

Come riporta La Città, in particolare, da oggi le linee 8, 24, 25, 26, 31, 33, 34, 41, partiranno da via Vinciprova per poi attraversare via Torrione, corso Garibaldi, lungomare Trieste, piazza della Concordia, lungomare Tafuri e poi riprendere il  regolare tragitto. Le linee 7, 10, 21, 22, 23, 26, 39 muoveranno da via Vinciprova e dopo aver percorso via Torrione e corso Garibaldi, saliranno per piazzaXXIV Maggio. L’arrivo a Salerno centro, per le linee 4, 9 e 50, prevede invece un percorso che si snoda dal lungomare Trieste a piazza della Concordia, lungomare Tafuri, via Alfonso Carella, via Torrione e via Vinciprova attraversando il nuovo sottopasso. La linea 15, - si legge sul quotidiano - dopo il tratto obbligato Vinciprova - Torrione - Garibaldi, si immetterà su lungomare Trieste, piazza della Concordia, lungomare Tafuri, mentre l’arrivo al centro prevede le seguenti tappe: via Cacciatori dell’Irno e via Vinciprova. Infine le linee 5, 6, 11, 12, 17, 40, 42, 119, saranno in transito su piazza Vittorio Veneto ed effettueranno la fermata in corso Garibaldi. Una volta terminati i lavori, quindi, all’interno della piazza resteranno soltanto i bus della Sita che sono diretti in costiera amalfitana e quelli del Cstp per l’Università, più alcune linee extraurbane. Una piccola rivoluzione nel cuore della città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento