rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Camerota

Camerota, consigliere aggredito da una donna in un lido

Il titolare del lido "Lentiscelle", che è anche un esponente dell'opposizione al Comune, è stato preso a calci e pugni insieme alla moglie e ad un dipendente. Scoppia il caso dei parcheggiatori abusivi

Momenti di tensione, ieri pomeriggio, all’interno del lido “Lentiscelle” di Marina di Camerota, dove una donna ha aggredito il titolare, Pierpaolo Guzzo, la moglie Emma e un dipendente. Ad avere la peggio è stato il consigliere comunale di opposizione, preso a calci e pugni dalla donna, reso di aver fatto scattare il sequestro degli stabilimenti abusivi lungo la spiaggia del Mingardo.

La donna, infatti, fino a pochi giorni fa gestiva una delle aree di parcheggio abusive sequestrate su disposizione della Procura di Vallo della Lucania. A placare gli animi sono stati i carabinieri, che hanno fermato e denunciato l’aggressore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camerota, consigliere aggredito da una donna in un lido

SalernoToday è in caricamento