menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La spiaggia della Calanca

La spiaggia della Calanca

Galatro (Adiconsum): "Rimuovere ombrelloni e pedalò abusivi dalla spiaggia della Calanca"

Galatro: "Il sindaco di Camerota avrebbe affermato che le cose non stanno proprio come denunciato dall'Adiconsum, poiché, a suo dire, il disagio subito dai cittadini sarebbe conseguenza dell'erosione delle spiagge"

L'Adiconsum torna a puntare l'attenzione sulla spiaggia della Calanca a Maina di Camerota. "Il sindaco - spiega Antonio Galatro, responsabile dell'Adiconsum Cisl Salerno - solo ad alcuni organi di informazione, avrebbe affermato che le cose non stanno proprio come denunciato dalla nostra associazione, su segnalazione dei cittadini di Marina di Camerota, poiché, a suo dire, il disagio subito dagli abitanti sarebbe conseguenza dell'erosione delle spiagge. Se tale dichiarazione dovesse rispondere a verità, la situazione assumerebbe dimensioni bizzarre. Il sindaco, nel caso che ci interessa e ai fini della tutela dei diritti dei cittadini, deve ridistribuire il demanio marittimo sull'attualità delle superfici rispettando le percentuali imposte dalle norme di riferimento, cosa che, viceversa, pare non sia stata fatta - continua Galatro - Tutto questo è stato segnalato che ci sarebbero degli esercenti che pare occupino abusivamente parte della spiaggia con ombrelloni e pedalò. Questi ultimi poi, pare, che impediscano addirittura il passaggio dei cittadini che intendono passeggiare sulla spiaggia e il bagnasciuga. E' stato anche segnalato che non è rispettata la distanza dei dieci metri di spazio soprastante il cosiddetto Vallone, sì da creare anche una situazione di pericolo. Il tutto, anche in violazione del Regolamento per il rilascio di concessioni dei beni del demanio comunale e marittimo del Comune di Camerota".

L'associazione ha anche effettuato un reportage fotografico inviato alle Capitanerie di porto di Palinuro e di Camerota affinchè si faccia luce sulla questione.  "L'Adiconsum di Salerno chiede che si accertino le eventuali violazioni denunciate e che, nel caso, oltre a inoltrare gli atti alla competente Procura della Repubblica, venga predisposta la rimozione di ombrelloni e pedalò, sia per evitare situazioni di pericolosità, sia per concedere ai residenti di usufruire della spiaggia e del bagnasciuga. Vi è da aggiungere, poi, che in tale situazione, sicuramente contro legge, i prezzi di ombrelloni e lettini sono aumentati a dismisura - incalza Galtro - E' del tutto evidente che la situazione denunciata dai frequentatori delle spiagge di Marina di Camerota, se rispondente alla realtà, sarebbe scabrosa, sia perché rappresenterebbe una limitazione della libertà d'uso di un bene pubblico, sia perché tale limitazione sarebbe messa in opera da parte di privati non autorizzati, che in tale situazione rimangono anche impuniti" conclude il responsabile dell'Adiconsum.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento