Cronaca

Camerota, sequestrato uno stabilimento balneare: denunciati i gestori

A porre i sigilli alla struttura, situata lungo le "Spiagge del Mingardo" sono stati i militari della Guardia Costiera

I militari della Guardia Costiera di Marina di Camerota hanno sequestrato un intero stabilimento balneare. Il lido, situato lungo le “Spiagge del Mingardo”, era stato costruito senza alcun provvedimento autorizzativo e senza permesso a costruire. Non solo. Ma la gestione della concessione era stata affidata a terzi senza le formalità prescritte dal codice della navigazione.

Il blitz

L’intera area posta sotto sequestro, di circa 1200 metri quadri, include una struttura in legno sopraelevata adibita a bar/punto ristoro, bagni chimici e docce, e una sessantina tra ombrelloni e lettini presenti in numero ridotto sulla spiaggia in considerazione del maltempo. L’operazione è stata svolta nel tardo pomeriggio di ieri, fuori dall’orario di affluenza del pubblico, proprio per non turbare la quiete dei turisti che godono delle bellezze delle spiagge del Cilento. I gestori della struttura e il titolare della concessione demaniale marittima sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria di Vallo della Lucania.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camerota, sequestrato uno stabilimento balneare: denunciati i gestori

SalernoToday è in caricamento