Camorra, arresti nel salernitano: il commento di Giovanni Moscatiello

Il sindaco di Baronissi, in una nota, invita i cittadini a non rivolgersi agli strozzini ma al comune

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

moscatiello giovanni 2-2

"L’operazione di stamane che ha sgominato l’organizzazione criminale accusata di taglieggiare imprenditori e commercianti della zona ci dà la misura esatta del grande lavoro investigativo dei carabinieri sul fronte della legalità. A loro va il nostro grazie, per l’impegno quotidiano speso sul territorio. Allo stesso tempo la notizia ci offre uno spaccato dell’inferno vissuto dalle vittime delle estorsioni, e questo rafforza, purtroppo, la percezione di disagio e difficoltà che abbiamo avuto anche noi, come istituzione nell’ultimo anno. Incontro centinaia di cittadini al mese e conosco il disagio profondo di molti di essi.

È una semplice coincidenza, ma proprio ieri abbiamo presentato ai cittadini lo Sportello anti-usura del Comune: un nuovo avamposto a contrasto del fenomeno che, oggi, gli analisti definiscono “usura di quartiere” o “di condominio”. Il mio, quindi, è un nuovo appello ai cittadini di Baronissi: se non riuscite a pagare una bolletta arretrata da mille euro non rivolgetevi allo strozzino del pianerottolo, ma chiedete il nostro aiuto perché attraverso lo speciale Fondo economico sarà il Comune a pagare il debito. L’asticella della soglia d’attenzione va alzata e la nostra sarà un’azione di prevenzione ancora più forte. Sappiano, i cittadini di Baronissi, che non saranno mai lasciati soli».

Torna su
SalernoToday è in caricamento