Cronaca

Confiscati beni per 500mila euro a Bellizzi: nei guai un barista vicino al clan Pecoraro-Renna

L’uomo avrebbe avuto in passato attività legate all’usura. Gli accertamenti patrimoniali svolti dalle Fiamme Gialle hanno riguardato, nel dettaglio, i beni immobili e le quote societarie

E' stato sequestrato un patrimonio del valore complessivo di 500mila euro, oggi, a Bellizzi, dalla Guardia di Finanza di Salerno, su delega della Procura della Repubblica. A finire nei guai, un imprenditore di 61 anni, titolare di un bar.

La confisca

Sono stati confiscati anche i beni dei componenti del nucleo familiare: l’imprenditore, secondo la magistratura, sarebbe vicino al clan Pecoraro-Renna, molto attivo nella Piana del Sele. Il 61enne sarebbe stato incastrato da alcune dichiarazioni rese da più collaboratori di giustizia. L’uomo avrebbe avuto in passato attività legate all’usura. Gli accertamenti patrimoniali svolti dalla Finanza hanno riguardato, nel dettaglio, i beni immobili e le quote societarie acquisite nel corso degli anni dall’imprenditore.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confiscati beni per 500mila euro a Bellizzi: nei guai un barista vicino al clan Pecoraro-Renna

SalernoToday è in caricamento