Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Il mistero di Campagna: Izzo dichiarato morto dopo 27 anni

L'uomo non tornò più a casa dopo un incontro di lavoro nel 1993. In questi anni la moglie non ha potuto risposarsi perchè legata al vincolo matrimoniale

Il tribunale di Salerno

E’ stato dichiarato morto, a distanza di 27 ani, il 31enne Antonino Izzo che, il 9 dicembre del 1993, scomparse nel nulla a Campagna.  Il tribunale di Salerno - riporta Il Mattino - ne ha dichiarato la morte presunta accogliendo l’istanza della moglie che, all’epoca 19enne, era da poco diventata mamma.

La storia

Quel giorno Izzo, che aveva già un matrimonio fallito alle spalle e due figli e si era risposato da poco, ricevette una telefonata da un uomo che, presentandosi come ingegnere, gli chiese un appuntamento davanti al bar dell’ospedale di Battipaglia. Quella stessa telefonata, con l’identità richiesta, era già arrivata alcune settimane prima e, in quell’occasione, ad accompagnare Izzo fu la giovanissima moglie. I due coniugi aspettarono per ore ma, alla fine, non arrivò nessuno. Il 9 dicembre 1993, però, Izzo si recò all’appuntamento da solo. Poi di lui si sono perse le tracce. Di qui la denuncia dei familiari e le indagini che, qualche giorno dopo, consentirono di rinvenire la sua auto davanti alla stazione ferroviaria di Cava de’ Tirreni. Poi più nulla. Con il trascorrere degli anni la moglie si è rifatta una vita legandosi ad un altro uomo che, però, non ha potuto sposare perché legalmente era ancora la moglie di Izzo che per la legge era solo irreperibile. Nei giorni scorsi la svolta con la dichiarazione di morte presunta di Izzo da parte dei giudici salernitani che, per legge, può essere redatta almeno dieci anni dopo dalla scomparsa di una persona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mistero di Campagna: Izzo dichiarato morto dopo 27 anni

SalernoToday è in caricamento