rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca Campagna

Campagna, bimbo di 4 anni muore per una crisi respiratoria: nei guai la pediatra

Secondo l'accusa, la dottoressa potrebbe essere responsabile di omicidio colposo: il medico avrebbe somministrato al piccolo una terapia non idonea alle sue condizioni di salute

Era affetto da asma bronchiale, mentre raggiungeva il 25 marzo dello scorso anno, l’ospedale di Eboli in preda ad una crisi respiratoria che non gli lasciò scampo. Per il decesso di Liberato Calandra, bimbo di appena 4 anni di Campagna, la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio della pediatra che lo prese in cura.

L'accusa

Secondo l'accusa, la dottoressa potrebbe essere responsabile di omicidio colposo: il medico avrebbe somministrato al piccolo una terapia non idonea alle sue condizioni di salute. La pediatra lo avrebbe curato negli ultimi mesi di vita con un protocollo terapeutico più blando di quello previsto: secondo la Procura il medico curante sarebbe stato tratto in inganno dalla letteratura scientifica che esclude, nei pazienti così piccoli, l’ascrizione delle difficoltà respiratorie a una diagnosi di asma bronchiale. Gli accertamenti continuano.

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna, bimbo di 4 anni muore per una crisi respiratoria: nei guai la pediatra

SalernoToday è in caricamento