Cimitero di Campagna, inaugurata l'area per i defunti di religione islamica

Con la prima sepoltura, un neonato di origine marocchina morto alcuni mesi fa, il locale camposanto diventa il terzo destinato ai culti diversi da quello cattolico in Campania, dopo Avellino e Eboli

Il cimitero di Campagna

Con la prima sepoltura, un neonato di origine marocchina morto alcuni mesi fa, il cimitero di Campagna, diventa il terzo spazio destinato ai culti diversi da quello cattolico in Campania, dopo Avellino e Eboli.

L'iniziativa

Il Comune, infatti, ha individuato un'area del camposanto da dedicare alle persone di religione islamica, anche su sollecitazione e in collaborazione con l'associazione "Il Mondo a Colori", proseguendo un percorso di integrazione e di inclusione portato avanti da anni. L'associazione, esprimendo il proprio ringraziamento all'Amministrazione comunale, parla di "straordinario segno di attenzione e civilta'". Per il suo presidente, Fatiha Chakir, è da questi passi che "si arriva a quella inclusione che porta serenita' e sviluppo al territorio. L'intenzione manifestata dall'amministrazione di Campagna di aprire spazi cimiteriali anche per altri culti e' un ulteriore segnale". Alla cerimonia nel cimitero di località Quadrivio, un gruppo di fedeli di religione islamica guidati dall'imam di Campagna, Benali Ali, hanno accompagnato la salma, con una preghiera collettiva. Il sindaco ha consegnato una chiave del cimitero islamico all'imam in segno di fratellanza reciproca. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

Torna su
SalernoToday è in caricamento