menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ciccone e Nesci

Ciccone e Nesci

"#VincoSeSmetto", la campagna di Udicon e Unc contro la ludopatia parte da Salerno

Il responsabile provinciale Lello Ciccone: "La ludopatia è peggio della droga e iniziative come quella di Intesa San Paolo sono dannose per le famiglie"

E’ stata presentata, questa mattina, a Salerno la campagna nazionale dell’U.Di.Con e dell’Unione Nazionale Consumatori contro la ludopatia. L’obiettivo è bloccare l’installazione di sportelli Atm in migliaia di tabaccherie convenzionate, dove, contestualmente, è stata lanciata una raccolta firme veicolata dall’hashtag #VincoSeSmetto.

L'incontro

Alla conferenza stampa era presente il presidente nazionale dell’U.Di.Con Denis Nesci, il responsabile provinciale Lello Ciccone e il presidente dell’Unione Nazionale Consumatori Massimiliano Dona: “Lo abbiamo detto e lo ribadiamo, l’apertura di Atm nelle tabaccherie italiane è un autogol talmente grande da determinare una sconfitta colossale contro la ludopatia – hanno dichiarato Nesci e Dona – è un argomento sempre caldo, quello del gioco d’azzardo in Italia, i numeri sono da capogiro, tra i più alti al mondo e con questi dati permettiamo a persone con un problema patologico di avere tutta la comodità possibile per prelevare il proprio stipendio o la propria pensione e spenderlo in pochi minuti? Troviamo tutto questo assurdo ed ancora più assurdo reputiamo il fatto che a nessuno prima di noi sia venuto in mente dell’assurdità di questa idea – proseguono Nesci e Dona - abbiamo deciso di mettere in campo tutte le nostre forze ed avvieremo una raccolta firme che partirà dalle spiagge italiane, per poi andare a toccare anche i centri città. Riccione, Salerno, Reggio Calabria, Cagliari, Palermo, Taranto sono solo alcune delle tappe che percorreremo ad agosto, per poi chiudere la raccolta a metà settembre, consegnandola nelle mani del Ministro Di Maio, che ha più volte espresso la volontà di combattere la ludopatia”.

In campo lo stesso Ciccone: “La ludopatia è peggio della droga e iniziative come quella di Intesa San Paolo sono dannose per le famiglie. L’U.Di.Con. di Salerno ha promosso circa 200 cause su tutto il territorio campano richiedendo la restituzione di quanto indebitamente percepito dalla Lottomatica in ragione della nullità dei contratti. Proprio in questi giorni, l’U.Di.Con. Nazionale ha depositato un ricorso cautelare d’urgenza presso il tribunale di Roma chiedendo il ritiro dal mercato di una particolare lotteria denominata “500 milioni super cash” che viene ancora commercializzata nonostante manchino le diciture che indicano le probabilità di vincita, violando il decreto Balduzzi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento