Un mese senza lo yorkshire Harry, aggredito e ucciso: i padroni incontrano il sindaco

Il primo cittadino di Salerno e gli assessori Giordano e Caramanno hanno accolto l'appello dei proprietari: va sottolineato che l'omessa custodia degli animali costituisce reato

Ad un mese dalla morte del piccolo Harry, il cagnolino yorkshire aggredito ed ucciso il 15 agosto da un Pitbull senza guinzaglio, i proprietari Roberto Cingolo e Rosa Memoli sono stati ricevuti dal Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e dagli assessori Giordano e Caramanno, che hanno espresso solidarietà per l'accaduto. 

I dettagli

Fu coinvolta anche la madre della signora Rosa: fu travolta dal peso del molosside, poi costretta al trasporto in ospedale, in ambulanza. L'amministrazione comunale ha accolto l'invito dei proprietari di Harry. Insieme sottolineano che l'omessa custodia degli animali costituisce reato. Il Comune di Salerno, da sempre sensibile alla causa animalista, ha ribadito una stretta sui controlli e sull'applicazione di sanzioni a coloro che non conducono i propri animali in sicurezza, affinché episodi di questo tipo non si ripetano più, sia per la salvaguardia degli stessi animali ma soprattutto per la sicurezza pubblica ed in particolare dei più piccoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Curiosità, coppia del salernitano si ricongiunge da Maria De Filippi

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • Ritorno a scuola, De Luca firma la nuova ordinanza: ecco cosa prevede

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento