Cani di razza: vendita con il trucco dall'Agro a Milano, scatta l'inchiesta

Dopo il caso del quale restò vittima l'attaccante dell’Inter, Lautaro Martinez, un’altra donna, in provincia di Como è stata raggirata

La procura di Nocera Inferiore ha citato a giudizio due uomini di Sarno, di 46 e 36 anni, accusati in concorso di falsità materiale commessa su certificati e frode nell’esercizio del commercio. C'entra la vendita di cani di razza e per la seconda   volta la procura indaga su operazioni concluse sull'asse Agro nocerino sarnese-Lombardia. Dopo il caso che ha coinvolto l'attaccante dell'Inter Lautaro Martinez, una donna residente a Como sarebbe stata vittima di un nuovo raggiro e la truffa sarebbe stata compiuta con le stesse modalità.

I dettagli

I due uomini di Sarno sono accusati di aver falsificato i libretti sanitari di accompagnamento dei cani: un bulldog inglese, due chow chow, un barboncino toy, uno Spitz. In concorso, avrebbero venduto ad una donna residente a Como un cucciolo chow chow con un pedigree diverso rispetto a quello dichiarato: cane senza microchip, certificazione veterinaria contraffatta. L'inchiesta è scattata dopo la denuncia della donna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento