Cronaca

Canile Monti di Eboli, botta e risposta Napoli-Bernini su fb

Occorrono "altre braccia" per sistemare la paglia negli stalli. All'appello della Lega per la difesa del Cane ha fatto seguito il sopralluogo dell'onorevole Bernini al canile di Monti di Eboli

Paglia nei canili per proteggere gli animali

"Gestori e Comune dovrebbero garantire il corretto utilizzo dei fondi pubblici nel rispetto dei cittadini e a tutela degli animali". Termina così il messaggio su facebook, pubblicato dall'onorevole Paolo Bernini sulla bacheca del sindaco di Salerno, Enzo Napoli. Bernini ha visitato il canile di Monti di Eboli e ha chiesto interventi urgenti. Domani, sabato 14 gennaio, al canile di "Monti di Eboli" arrivano le 59 cucce recuperate dal Comune di Salerno. A Battipaglia, invece, nel rifugio d'emergenza che la sindaca Francese ha messo a disposizione della Lega per la Difesa del Cane, sono stati ospitati i cani anziani. Li chiamano affettuosamente "i nonni" e "due di loro - dice Amalia Reale, componente del direttivo locale - purtroppo non ce l'hanno fatta". Il piano logistico, a tavolino, è stato approntato ma la nuova ondata di freddo e gelo incombe e dalle parole bisogna passare rapidamente ai fatti. Così prende forma l'appello degli animalisti. E' urgente, ovviamente: "Disponiamo di 7 volontari dislocati nei canili e il numero è insufficiente - dice Reale - occorrono altre braccia, tante braccia".

Per fare cosa? "In questi giorni, la generosità delle persone ci ha permesso di accumulare coperte. Non vanno bene, non ancora. Dobbiamo conservarle e aspettare che si alzi la temperatura, perché la strada e il canile sono ancora gelati e infatti si ghiaccia anche l'acqua contenuta nei secchi per approvvigionare i cani. Le coperte si bagnerebbero e, dunque, stiamo sistemando la paglia negli stalli e nelle cucce. E' lotta contro il tempo e siamo ad appena metà del lavoro. Urgono volontari non solo diponibili e generosi ma anche equipaggiati, perché a Monti di Eboli la temperatura è molto bassa. Pur volendo, purtroppo non possiamo adoperarci con un servizio navetta perché siamo ridotti all'osso ed impegnati ad assistere i cani".

Amalia Reale rivolge alle istituzioni l'ultimo appello: "Il Comune di Salerno ha deciso di stanziare 10mila euro ed invierà a breve le cucce. E' necessario, però, che intervenga anche ad Ostaglio. Lì la situazione è meno critica di Monti di Eboli soltanto perché il canile è collocato a quota più bassa e quindi non bisogna fare i conti con l'emergenza neve. Tutto il resto, però, è da rifare: gli stalli sono fatiscenti e vanno ristrutturati".

Dopo la visita al rifugio d'emergenza ubicato a Battipaglia, oggi l'onorevole Bernini ha visitato anche il canile di Monti di Eboli per accertarsi delle condizioni di salute degli animali e prendere consapevolezza dello stato dei luoghi. Intorno alle ore 14, ha voluto scrivere personalmente al sindaco di Salerno Enzo Napoli e lo ha fatto attraverso un post su facebook, pubblicato sulla bacheca del primo cittadino. Ecco il testo: "Sindaco, sono ancora al canile e il sistema fognario non funziona. I cani sono con le zampe nell'acqua, piove e ci sono tutte le coperte bagnate. Provi ad immaginare stasera quando ci sarà freddo e si formerà ghiaccio. Gestori e Comune dovrebbero garantire il corretto utilizzo dei fondi pubblici nel rispetto dei cittadini e a tutela degli animali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canile Monti di Eboli, botta e risposta Napoli-Bernini su fb

SalernoToday è in caricamento