Caos via Ligea: incontro al Comune con i sindacati, spostato il capolinea

Le problematiche legate alla viabilità cittadine e al traffico congestionato sono state affrontate stamattina a Palazzo di Città. Chiusure a Fratte: pronto un piano alternativo, traffico dirottato sulla Lungoirno

Via Ligea

Nuovo terminal bus a via Vinciprova per ovviare al caos di via Ligea e piano di viabilità alternativo, sulla Lungoirno, per contrastare ingorghi e traffico a Fratte. Ecco le novità emerse stamattina a Palazzo di Città, al termine di un incontro svoltosi nella stanza del sindaco, alla presenza dei sindacati, per analizzare le problematiche legate alla viabilità cittadina e al traffico congestionato. Presenti, tra gli altri, la Fit Cisl, il sindaco Napoli, l'assessore alla mobilità De Maio, il consigliere Galdi. "Il trasporto pubblico e privato sono in difficoltà, pure le autolinee private soprattutto nell'orario scolastico. Il problema di via Ligea è atavico - dice Monetta della Fit Cisl - per la sovrapposizione dei servizi del porto, l'imbarco delle bisarche, la partenza e l'arrivo dei container e dei flussi che arrivano dalla Sicilia, più l'imbarco delle persone che vanno verso il Nord Africa. La città ne risente. Purtroppo in questi giorni c'è una carenza di servizi ai quali non si riesce a dare risposta". Nei giorni scorsi, il Governatore De Luca aveva puntato i riflettori sui disagi alla circolazione causati dai mezzi pesanti. Un’ordinanza di divieto d’ingresso ai camion, secondo il Governatore, potrebbe risolvere l'emergenza traffico. "Si sta provvedendo a spostare il capolinea da via Ligea a via Vinciprova - aggiunge Monetta - con l'adeguamento dei servizi e l'ampliamento dell'area di parcheggio, così da venire incontro anche alle necessità delle autolinee private".

I tempi

"Spostare il capolinea degli autobus a via Vinciprova consente di decongestionare via Ligea, con una migliore mobilità - commenta il consigliere Rocco Galdi -. Confidiamo di realizzare il terminal bus entro un mese. Dovrebbe contenere 22 automezzi. Ci saranno stalli adibiti al posizionamento dei pullman. Al momento la nostra idea è che via Ligea diventi solo una fermata di transito. Il terminal non ci sarà più. Stiamo, però, valutando anche la presenza di una linea che colleghi la fermata al sistema integrato di trasporti".

Le altre difficoltà

Il Comune di Salerno in queste ore sta fronteggiando anche altre urgenze, su tutte il traffico e gli ingorghi giornalieri a Fratte. Ne parla l'assessore comunale alla mobilità Mimmo De Maio. "Le difficoltà ci sono, complice la chiusura di un tratto di tangenziale in quella zona. I tempi saranno comunque rsitretti perché enrromil 26 termineranno i lavori. Nelle more, pensiamo ad un dispositivo di traffico che però deve essere valutato, perché deve tener conto del trasporto pubblico: nei prossimi giorni dovremmo annunciare un nuovo piano di viabilità per dirottare il traffico veicolare sulla Lungoirno". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Curiosità, coppia del salernitano si ricongiunge da Maria De Filippi

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • Ritorno a scuola, De Luca firma la nuova ordinanza: ecco cosa prevede

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Ucciso a coltellate l'ex pentito Franco Lettieri detto "O' cacaglio": arrestato un 57enne

Torna su
SalernoToday è in caricamento