rotate-mobile
Cronaca Capaccio

Anziano preso a sprangate, calci e pugni: ora rischia la vita

A Licinella di Capaccio, alcuni uomini hanno aggredito un 73enne davanti la sua abitazione. Ancora incerti i motivi, forse una rapina. Indagano i carabinieri

Un anziano di 73 anni ferito a pugni, calci e colpi di spranga. La feroce aggressione a Capaccio, nel salernitano. L'uomo, residente nella frazione “Licinella”, era in compagnia di un amico davanti alla propria abitazione, quando è stato insospettito dalla presenza di un uomo nei pressi dell'ingresso. Alla richiesta di spiegazioni, quest'ultimo, probabilmente originario dell'Est Europa, ha detto di aver bisogno di alcuni cavetti elettrici per la sua auto in panne. Allontanatosi, ha quindi fatto ritorno in compagnia di altre tre persone, tutti armati di spranghe e attrezzi metallici.

Pochi istanti, e i quattro si sono lanciati sul malcapitato, colpendolo con furia al volto e al corpo, prima di fuggire. Il 73enne è ora ricoverato nell'ospedale di Battipaglia per trauma cranico e numerose ferite lacero contuse, ma non corre pericolo di vita. Sulla vicenda indagano i carabinieri della locale stazione. Non si esclude che i quattro sconosciuti stessero tentando di mettere a segno un furto in zona, forse proprio nell'abitazione della vittima dell'aggressione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano preso a sprangate, calci e pugni: ora rischia la vita

SalernoToday è in caricamento