rotate-mobile
Cronaca

Troppi litigi con la famiglia, evade dai domiciliari per cambiare casa: viene assolto

A parere del giudice, l'imputato non aveva alcuna intenzione di sottrarsi alla vigilanza degli organi di controllo

Era evaso dagli arresti domiciliari perchè litigava con la moglie e gli altri parenti. Era il 2016 quando si recò presso la caserma dei carabinieri di Capaccio, spiegando di non voler più proseguire la detenzione domiciliare insieme ai familiari.

Il processo

L'uomo spiegò ai militari di voler scontare la detenzione a casa di un suo amico, in ragione dei continui litigi che gli avevano reso la convivenza insostentibile. Denunciato per evasione, l'uomo finì sotto processo. Il tribunale di Salerno ora lo ha assolto, ritendendolo non punibile per la particolare tenuità del fatto. A parere del giudice, l'imputato non aveva alcuna intenzione di sottrarsi alla vigilanza degli organi di controllo. Il suo comportamento, evoca un dolo di scarsa entità non volendo porre fine ai domiciliari, ma proseguirli presso un'altra abitazione per il venir meno della serenità familiare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi litigi con la famiglia, evade dai domiciliari per cambiare casa: viene assolto

SalernoToday è in caricamento