Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Capaccio

Capaccio, inaugurata la sala "Hera Argiva" in un bene confiscato alla criminalità organizzata

. I lavori di rifunzionalizzazione, che hanno previsto una migliore razionalizzazione degli spazi, sono stati realizzati sia internamente che esternamente sulle tre facciate, con la realizzazione dell’isolamento termo-acustico

È stata inaugurata stamattina, in località Ponte Barizzo, la Sala Hera Argiva. I locali messi a disposizione della città di CapaccioPaestum sono stati riqualificati grazie a un progetto di riuso e di rifunzionalizzazione di un immobile confiscato alla criminalità organizzata finanziato attraverso l’utilizzo congiunto dei fondi strutturali e di investimento europei messi a disposizione dal Por Fesr Campania 2014/2020 e dal Pon Fesr/Fse Legalità 2014/2020.

Il caso

Il bene oggetto dell’intervento è stato confiscato alla criminalità organizzata e consegnato all’amministrazione comunale di Capaccio Paestum nel 1999 per adibirla a centro polifunzionale dedicato all’aggregazione sociale. I lavori di rifunzionalizzazione, che hanno previsto una migliore razionalizzazione degli spazi, sono stati realizzati sia internamente che esternamente sulle tre facciate, con la realizzazione dell’isolamento termo-acustico. È stato creato un unico locale multifunzionale con la possibilità, mediante pareti divisorie mobili, di suddividere l’intera superficie in tre ambienti distinti e separati: una sala conferenza di circa 65 posti a sedere,schermo, proiettore e impianto di diffusione sonora dolby 5.1; un’area lettura con tavoli circolari, sedie, poltroncine e libreria; un’area associazioni con tavolo conferenze, sedie e libreria. L’intero locale è dotato anche di impianto di videosorveglianza.

Il commento

“Grazie al programma regionale in materia di politiche di sicurezza e legalità siamo riusciti a portare definitivamente a termine un intervento atteso da anni – dichiara il sindaco Franco Alfieri – Abbiamo finalmente messo a disposizione della Comunità di CapaccioPaestum uno spazio, in località Ponte Barizzo, importante anche dal punto di vista simbolico. Con un progetto di riuso e rifunzionalizzazione, nuovi locali realizzati in un immobile confiscato alla criminalità organizzata più di venti anni fa da oggi saranno dedicati all’aggregazione sociale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capaccio, inaugurata la sala "Hera Argiva" in un bene confiscato alla criminalità organizzata

SalernoToday è in caricamento