Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Capaccio

Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico: si riparte a novembre e in sicurezza

A Paestum torna la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. Appuntamento da giovedì 19 a domenica 22 novembre

Da giovedì 19 a domenica 22 novembre ritorna la XXIII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. L'evento, come da tradizione, si svolgerà a Capaccio Paestum in regime di sicurezza e nel rispetto dei protocolli. Obiettivo dell'iniziativa è promuovere i siti e le destinazioni di richiamo archeologico, favorire la commercializzazione, contribuire alla destagionalizzazione e incrementare le opportunità economiche.

La nuova edizione

L'edizione di quest'anno si contraddistingue per lo sviluppo della cooperazione tra i popoli e vedrà la presenza del direttore del Museo del Bardo di Tunisi e dei figli di Khaled al-Asaad. "Per i grandi attrattori archeologici - le parole del direttore Ugo Picarelli - è fondamentale ragionare sui flussi turistici: l'approccio sostenibile in questo caso deve essere una modalita' per visitare i luoghi nel rispetto del bene culturale. Ma turismo sostenibile significa soprattutto valorizzazione del territorio, riscoperta delle aree interne e conoscenza del patrimonio minore, che comunque è un pezzo della nostra identita'".

Il programma

Il programma completo sarà definito con i vari partner ma alcune iniziative sono già state definite. Nella quattro giorni si svolgerà: l'assemblea ordinaria 2020 dei soci di Icom Italia; l'Incontro delle direzioni regionali musei; la presentazione delle destinazioni archeologiche interessate dai treni storici nell'ambito "dell'Anno del treno turistico" indetto per il 2020 dal MiBACT Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo; la prima conferenza mediterranea sul turismo archeologico subacqueo; la conferenza ArcheoIncoming e quella su "I Parchi come poli di sviluppo del Turismo Sostenibile". Già in programma anche il convegno Internazionale Dialoghi sull'Archeologia della Magna Grecia e del Mediterraneo "Catastrofi, distruzioni, storia" e la presentazione delle buone pratiche da parte dei GAL del Sud Italia. La Borsa, con i suoi 100 espositori di cui 20 Paesi esteri, e' sede del piu' grande Salone espositivo al mondo dedicato al patrimonio archeologico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico: si riparte a novembre e in sicurezza
SalernoToday è in caricamento