rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Capaccio

“Voglio riabbracciare mia figlia, aiutatemi”, la protesta di mamma Sabrina a Capaccio

La donna, originaria di Latina, da ben dieci giorni dorme al freddo in Piazza Santini

La tua mamma non ti ha mai abbandonata in questi 2 anni e mezzo, ma tu questo da un anno che non mi vedi (che non ci fanno né vedere né sentire), non lo sai”. E’ questo uno dei tanti post che Sabrina Soster ha scritto nelle ultime ore su Facebook per raccontare la sua storia. Lei, originaria di Latina, da ben dieci giorni dorme al freddo in Piazza Santini a Capaccio Paestum.  

L'appello

Il motivo? Chiede di poter riabbracciare sua figlia Ylenia, 10 anni, che è attualmente ospite di una casa famiglia locale su ordinanza del Tribunale dei Minori, che ha deliberato la sospensione della potestà genitoriale ad entrambi i genitori (che non vivono insieme da anni) per disturbi oppositivi e aggressivi a scuola, ricondotti ad una presunta conflittualità genitoriale. Una tesi che la madre ha da subito negato.  La bimba, che è cardiopatica e soffre di una forma di autismo (ciò che secondo la madre spiegherebbe i comportamenti riscontrati), viene presa in carico dai servizi sociali e sottratta alla donna in modo coatto. E così quest’ultima inizia una battaglia legale, finora vana, per riavere la figlia. 

La vicinanza dei capaccesi 

Su Facebook racconta: “Ero partita da Latina senza sapere, se qui a Capaccio avessi trovato per posizionarmi almeno un riparo in caso di pioggia 
Non avrei mai pensato di trovare un portico sotto il quale poter stare...di avere accanto un distretto dell'ASL aperto giorno e notte in caso di mio malore e il Municipio che vedete in foto, i cui angeli-donne... una dopo l'altra... stanno aiutando una perfetta sconosciuta, che sta vivendo giorno e notte nel loro territorio... capendo il dolore di una madre e tendendomi le loro mani
Domani mi accompagnano in una struttura per fare una doccia...si stanno preoccupando se ho cibo... se ho soldi... del freddo delle notti. Qui gli assistenti sociali sono dipendenti del Comune, non di cooperative”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Voglio riabbracciare mia figlia, aiutatemi”, la protesta di mamma Sabrina a Capaccio

SalernoToday è in caricamento