rotate-mobile
Cronaca Capaccio

Senza fissa dimora e in condizioni precarie: immobili sgombrati a Capaccio

"Le forze dell’ordine impegnate nello sgombero hanno dimostrato che lo Stato non smette di vigilare sulla sicurezza dei cittadini anche grazie all’impulso degli enti locali e attraverso l’impegno capillare e prezioso degli agenti che lavorano ogni giorno sui territorio", ha detto il sindaco

Questa mattina, agenti della Polizia municipale di Capaccio Paestum, in collaborazione con i carabinieri della Stazione di Capaccio Scalo, hanno sgomberato diversi immobili ex Ersac di proprietà del Comune di Capaccio Paestum, nel complesso della cosiddetta Bufalara in località Gromola.

L'operazione

Gli edifici erano occupati abusivamente da immigrati senza fissa dimora, che vivevano in precarie condizioni igienico-sanitarie. «Ringrazio la Polizia municipale di Capaccio Paestum e l’Arma dei Carabinieri per la brillante operazione congiunta portata a termine nella nostra città - ha dichiarato il sindaco Franco Alfieri - Si tratta di un’operazione di sgombero di beni del patrimonio pubblico oggetto, tra l’altro, di un importante progetto di riqualificazione e recentemente destinatari di un rilevante finanziamento della Regione Campania. Le forze dell’ordine impegnate nello sgombero hanno dimostrato che lo Stato non smette di vigilare sulla sicurezza dei cittadini anche grazie all’impulso degli enti locali e attraverso l’impegno capillare e prezioso degli agenti che lavorano ogni giorno sui territori».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza fissa dimora e in condizioni precarie: immobili sgombrati a Capaccio

SalernoToday è in caricamento