Capitozzatura degli alberi, Legambiente: "A Salerno una pratica sbagliata"

Gli ambientalisiti hanno chiamato in causa Giuseppe Cardiello, dottore in Scienze Forestali e Ambientali. Lo studioso ha definito inutili e dannose le iniziative di questi giorni

Legambiente dice no alla capitozzatura

"La rituale pratica della capitozzatura, utilizzata in questi giorni a Salerno, è una iniziativa sbagliata". Lo sostiene il Circolo Legambiente Salerno Orizzonti, che ha diffuso una nota stampa. "Assistiamo ad una tipologia di taglio indiscriminato che interessa indistintamente porzioni di fusto, branche primarie e grossi rami. Da anni questa pratica è in uso nella maggior parte delle amministrazioni comunali. L’impatto sulla cittadinanza degli alberi urbani privati di rami e della quasi totalità del fogliame è sempre molto forte e ogni autunno il nostro circolo si trova a dover rispondere relativamente all’opportunità o ineluttabilità di questa pratica". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il parere tecnico

Gli ambientalisiti hanno chiamato in causa Giuseppe Cardiello, dottore in Scienze Forestali e Ambientali - ETT  European Tree Technician. "Gli interventi che si stanno eseguendo in questi giorni sul patrimonio arboreo cittadino sono azioni inutili e dannose - ha commentato Cardiello - che non hanno nulla a che fare con le buone pratiche di gestione del verde previste dalla moderna arboricoltura. La capitozzatura, taglio dei rami sopra il punto di intersezione con il tronco o altro ramo principale, rappresenta la principale minaccia per gli alberi in città riducendone drasticamente le aspettative di vita e trasformandoli in fonti di rischio per la pubblica incolumità in aree ad elevata fruizione. Le giustificazioni-motivazioni che vengono solitamente avanzate da chi autorizza ed esegue questo tipo di interventi sono totalmente prive di fondamento tecnico-scientifico. Sarebbe auspicabile che gli interventi di gestione, cura e salvaguardia del patrimonio arboreo pubblico fossero eseguiti da personale adeguatamente formato, in grado di operare secondo le moderne tecniche arboricolturali, nel rispetto delle norme relative alla sicurezza sul lavoro, al fine di assicurare alla collettività la buona gestione di ciò che intimamente le appartiene”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Sorpresa nel Cilento, avvistato lo yacht "T.M Blue One” di Valentino

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

  • Covid-19, salgono i contagi in Campania: 14 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento