menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Capodanno 2013 a Salerno, vietato vendere e usare botti in pubblico

L'amministrazione comunale ha emesso un'ordinanza che vieta la vendita e l'utilizzo, in pubblico, di fuochi d'artificio

Vietato vendere i botti di Capodanno, vietato utilizzare i botti di Capodanno in luoghi pubblici: questo il succo di un'ordinanza emessa dal comune di Salerno del 28 dicembre 2012. Nel dettaglio è vietato, dalle 8 del 29 dicembre 2012 alle 7 del 7 gennaio 2013, sulle aree pubbliche, aperte al pubblico ed esposte al pubblico:

- vendere in forma ambulante e non ogni tipo di fuochi d'artificio, petardi, mortaretti e altri materiali esplodenti ascrivibili alle categorie 2 e 3 di cui all'articolo 3 del decreto legislativo n. 58 del 4 aprile 2010 e comunque i cosiddetti "fuochi di vendita libera" o "declassificati";

- l'utilizzo di questi fuochi d'artificio, petardi, mortaretti e altri materiali esplodenti in genere anche se di libera vendita;

L'ordinanza esclude però esclude gli spettacoli di fuochi d'artificio programmati per festività o eventi particolari, preventivamente autorizzati dalle autorità competenti. Il divieto non si estende alla cosiddette "miccette" in ragione della loro limitatissima potenzialità esplodente.

Chiunque violerà l'ordinanza sarà punito con sanzioni amministrative tra 25 e 500 Euro. Qui di seguito il testo integrale dell'ordinanza.

Ordinanza divieto vendita botti Capodanno

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento