menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tredici parenti nell'Arma dei carabinieri: poster di famiglia per Resciniti

Il maresciallo dei carabinieri Domenico Resciniti, 65 anni, comandante della stazione dei carabinieri di Gela, vanta nell’Arma, oltre alla sua presenza quella di 12 suoi familiari

Il maresciallo dei carabinieri Domenico Resciniti, 65 anni, comandante della stazione dei carabinieri di Gela, vanta nell’Arma, oltre alla sua presenza quella di 12 suoi familiari: un figlio, un fratello, il suocero, un genero, tre cognati, tre nipoti e due cugini. Il maresciallo, originario di Roscigno, è una lunga dinastia di carabinieri che lui stesso, prossimo alla pensione, dopo 46 anni di servizio, ha voluto immortalare con un poster che ritrae tutti.

Arruolatosi nel 1969, Rescinti ha diretto per cinque anni la stazione di Niscemi e poi, per 25 anni ininterrotti quella di Gela, durante la sanguinosa guerra di mafia tra “Stidda” e “Cosa nostra” del Nisseno. Ha ricevuto onorificenze e benemerenze. Ufficiali e colleghi di Gela lo festeggeranno con una cerimonia di commiato, domani, giorno di congedo e anniversario del suo arruolamento.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento