menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scafati, carabinieri arrestano una omicida latitante romena

Dal 2010 pendeva su di lei un mandato di arresto europeo emesso dalle autorità romene per una sentenza definitiva del Tribunale di Hunedoara che la condannò a 20 anni di reclusione per omicidio volontario aggravato in concorso

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli hanno intercettato a Scafati e tratto in arresto Anca Maria Murg, 30enne di origine romena.
Era tra i latitanti più ricercati in ambito europeo.

La ricostruzione

Dal 2010 pendeva su di lei un mandato di arresto europeo emesso dalle autorità romene per una sentenza definitiva del Tribunale di Hunedoara (Romania) che la condannò a 20 anni di reclusione per omicidio volontario aggravato in concorso. I fatti risalgono alla notte del 16 settembre 2007, quando in una discoteca di Tâmpa, la donna discusse con un 18enne. Lo colpì a calci e pugni poi con una mazza da baseball e persino con un masso. Gli inflisse il colpo fatale calpestandogli la testa con il tacco della scarpa. Il ragazzo morì in ospedale due giorni dopo.

Il blitz

La donna è stata catturata dopo una lunga attività investigativa anche in collaborazione con il Servizio di Cooperazione Internazionale.
Ora è in carcere in attesa dell’estradizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento