menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minuti contati per somministrargli il farmaco: intervengono i carabinieri, salvato

Il medico si era rivolto ai carabinieri precisando che anche un minuto di ritardo avrebbe potuto tradursi con la vita o la morte del paziente, nonchè che non ci fosse tempo per organizzare un trasporto “ordinario”

In venticinque minuti ha percorso i circa settanta chilometri che separano le due città, riuscendo a mettere nelle mani del medici che ne avevano fatto richiesta, il prezioso farmaco. Un plauso spetta ai carabinieri di Battipaglia che hanno salvato la vita ad un paziente della rianimazione dell’Ospedale San Luca di Vallo della Lucania.

Una corsa sul filo dei minuti dalla farmacia dell’ospedale di Battipaglia alla rianimazione di Vallo della Lucania, quella della gazzella: il medico si era rivolto ai carabinieri precisando che anche un minuto di ritardo avrebbe potuto tradursi con la vita o la morte del paziente. Non c'era tempo per organizzare un trasporto “ordinario”.

Cosi dalla centrale operativa della Compagnia di Battipaglia è immediatamente partito l’ordine perentorio per l’autoradio 057, una di quelle in turno questa mattina per il controllo del territorio, alla quale è stata affidata la missione condotta con successo tra lo stupore anche del medico rianimatore del San Luca di Vallo che, incredulo per la celerità, non ha potuto far altro che ringraziare i carabinieri. Una storia a lieto fine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Rischio zona rossa in Campania: si riunisce l'Unità di Crisi

  • Cronaca

    Colta da malore durante un funerale: muore donna a Pisciotta

  • Cronaca

    Dramma a Cava, uomo precipita dal balcone e muore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento