Carcere di Salerno, nasconde l'iphone nelle parti intime: nei guai la sorella del boss

Si tratta della sorella del boss Luigi Albergatore, noto esponente del clan Gionta, che è stata prontamente fermata e denunciata dagli agenti della Polizia Penitenziaria

Va in carcere per portare un iPhone al fratello detenuto, ma viene scoperta dalla Polizia. E’ accaduto, nei giorni scorsi, all’interno della casa circondariale di Salerno, dove - riporta Cronache della Campania - una donna, sorella del boss Luigi Albergatore, noto esponente del clan Gionta, si è presentata per avere un colloquio con il fratello.

La scoperta

Nel corso dei controlli gli agenti della sezione femminile l’hanno trovata in possesso di un Iphone, con scheda e caricabatteria, che teneva nascosto nelle parti intime, che era destinato al fratello. Per questo, dopo l’identificazione, è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti

  • Maxi concorso della Regione Campania: come fare domanda

  • Grosso serpente sul lungomare di Salerno: l'appello dei cittadini

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Piano per rapinare un commerciante di Angri, ai domiciliari uno della banda

I più letti della settimana

  • Allerta meteo in Campania, le previsioni nel salernitano

  • Suicidio a Capaccio, 53enne si impicca con un foulard

  • Incidente sull'A2 del Mediterraneo, all'altezza di San Mango: 5 feriti di cui uno grave

  • Lutto a Mercato San Severino: il giovane Enzo muore in un incidente in Abruzzo

  • Si accoltella alla gola e poi si lancia in un dirupo: soccorso giovane a Salerno

  • Sorpresi a fare sesso sulla spiaggia, due turisti scambiati per residenti di Ravello

Torna su
SalernoToday è in caricamento