Carcere di Salerno, nasconde l'iphone nelle parti intime: nei guai la sorella del boss

Si tratta della sorella del boss Luigi Albergatore, noto esponente del clan Gionta, che è stata prontamente fermata e denunciata dagli agenti della Polizia Penitenziaria

Va in carcere per portare un iPhone al fratello detenuto, ma viene scoperta dalla Polizia. E’ accaduto, nei giorni scorsi, all’interno della casa circondariale di Salerno, dove - riporta Cronache della Campania - una donna, sorella del boss Luigi Albergatore, noto esponente del clan Gionta, si è presentata per avere un colloquio con il fratello.

La scoperta

Nel corso dei controlli gli agenti della sezione femminile l’hanno trovata in possesso di un Iphone, con scheda e caricabatteria, che teneva nascosto nelle parti intime, che era destinato al fratello. Per questo, dopo l’identificazione, è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

Torna su
SalernoToday è in caricamento