Carciofi arrostiti, vendita abusiva: uomo fermato dai vigili sulla litoranea

Diffidato a proseguire la propria attività: via la bancarella, via la brace. Alcune persone avevano anche contattato le forze dell'ordine perché insospettite dalla colonna di fumo in lontananza

Carciofi arrostiti

Primo Maggio occasione di lauti guadagni per i venditori di carciofi arrostiti. Un uomo ad Eboli aveva deciso di "rifocillare" gli automobilisti incolonnati proponendo a buon mercato le prelibatezze della Piana del Sele. I vigili urbani, però, lo hanno bloccato e diffidato a proseguire la propria attività di vendita ambulante. Via la bancarella, dunque, via la brace. Alcune persone avevano anche contattato le forze dell'ordine perché insospettite dalla colonna di fumo che intravedevano in lontananza. 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento