rotate-mobile
Cronaca Sarno

Nuovi anestesisti al Fucito: l'annuncio della Cgil, intanto Cirielli scrive a Speranza per la carenza di organico all'ospedale di Sarno

Cirielli: "È inaccettabile che uno dei presidi ospedalieri più prestigiosi della provincia di Salerno debba trovarsi in questa intollerabile impasse, sotto lo sguardo assente di chi, come il sindaco, dovrebbe amplificare con la propria voce quella di migliaia di sarnesi anziché comportarsi da fido scudiero del governatore, infischiandosene di tutelare i cittadini della propria comunità"

Nuove assunzioni presso l'ospedale "Fucito" di Mercato San Severino: dopo le sollecitazioni poste dalla Fp Cgil Salerno sulla carenza di anestesisti nel presidio della Valle dell'Irno, sono giunte rassicurazioni da parte del direttore generale D'Amato che ha comunicato al sindacato l'assunzione di 7 anestesisti e lo scorrimento della graduatoria per altri 7. I prossimi  prenderanno servizio il 1 luglio e nelle more sono stati coperti tutti i turni necessari per giugno, integrando le risorse del Fucito con quelle del Ruggi. Con questo intervento nessuna attività sarà penalizzata.  "Una risposta importante che va nel verso di una collaborazione fattiva tra sindacato e Azienda dove l'obiettivo comune è garantire livelli adeguati di assistenza ai cittadini del territorio.
Al Direttore D'Amato continueremo a sollecitare il potenziamento delle altre strutture interne al presidio bisognose di ulteriori investimenti", hanno osservato il segretario generale Antonio Capezzuto, la Rsu Sessa e il segretario aziendale Liguori.

L'interrogazione per l'ospedale di Sarno

“Per l’ospedale Martiri del Villa Malta di Sarno urge un tempestivo intervento del Ministero della Salute, attesa la drastica situazione in cui esso versa a causa soprattutto della carenza di organico, come denuncia il portavoce cittadino di Fratelli d’Italia, Enrico Sirica.

Al ministro Speranza, attraverso un’interrogazione parlamentare, chiederò risposte concrete e utili al superamento delle evidenti criticità, al fine di riportare a livelli adeguati l’efficienza operativa di questo importante nosocomio – migliorare i servizi già esistenti e potenziare le unità di eccellenza – che ha subito, purtroppo, dopo la dimissione dell’ultimo paziente, la chiusura di un reparto di fondamentale importanza come quello di Ortopedia”.

Lo ha annunciato il Questore della Camera e deputato campano di Fratelli d’Italia, Edmondo Cirielli. “Ecco le conseguenze della dissennata gestione della sanità campana da parte di De Luca, che non ha mai tenuto conto delle reali specificità dei territori. È inaccettabile che uno dei presidi ospedalieri più prestigiosi della provincia di Salerno debba trovarsi in questa intollerabile impasse, sotto lo sguardo assente di chi, come il sindaco, dovrebbe amplificare con la propria voce quella di migliaia di sarnesi anziché comportarsi da fido scudiero del governatore, infischiandosene di tutelare i cittadini della propria comunità”, conclude Cirielli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi anestesisti al Fucito: l'annuncio della Cgil, intanto Cirielli scrive a Speranza per la carenza di organico all'ospedale di Sarno

SalernoToday è in caricamento