menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Infermieri in Campania: solo nel salernitano ne mancano oltre 1000, i dati

La denuncia arriva dall’analisi del Centro studi della Federazione nazionale degli Ordini degli infermieri (Fnopi), come riporta il quotidiano La Città

Mancano all’appello ben 1456 infermieri nel territorio dell'Asl di Salerno mentre sono 341 quelli in meno all’Azienda ospedaliera universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”. Una carenza inserita nella voragine degli organici della sanità campana (-8.937 infermieri), seconda peggiore dopo la siciliana. La denuncia arriva dall’analisi del Centro studi della Federazione nazionale degli Ordini degli infermieri (Fnopi), come riporta il quotidiano La Città.

I numeri del “Ruggi” e dell’Asl

All’Azienda ospedaliera universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” - che comprende anche i plessi del “Da Procida” di Salerno, “Santa Maria Incoronata dell’Olmo” di Cava de’ Tirreni, “Fucito” di Mercato San Severino e “Costa d’Amalfi- Castiglione” di Ravello - si contano 1.261 paramedici per 534 medici. Il rapporto è quindi di 2,4. Non migliore la situazione all’Asl Salerno, dove tra i primi (3.059) e i secondi (1.505) il rapporto scende a 2, in media regionale.

Le carenze

Per ogni infermiere campano ci sono 17 pazienti, cifra più alta d’Italia.  Se piange la Campania, ride poco il resto d’Italia (-53mila infermieri). Le uniche regioni a rispettare la soglia indicata sono Emilia Romagna, Friuli, Veneto, Molise e la provincia autonoma di Bolzano. Infine, la media nazionale assegna, ad ogni infermiere, 11 pazienti da assistere.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento