Cronaca

Formazione e borse lavoro per giovani: il progetto della Caritas

Il progetto Policoro, rivolto a disoccupati, inoccupati e precari di età compresa tra 18 e 35 anni, è un percorso di orientamento al lavoro. Terminerà con attestati ma anche con un segnale concreto: 5 borse lavoro di un anno

don Marco Russo - Caritas

"Ci saranno anche cinque borse lavoro. Stiamo parlando con diversi Enti e associazioni: qualche difficoltà persiste ma ci stiamo dentro, riusciamo a garantirle per un anno". Don Marco Russo, direttore della Caritas diocesana, lo dice quasi sottovoce ma l'annuncio è importante e viene ufficializzato a margine della conferenza stampa di presentazione del Progetto Policoro, il percorso di orientamento al lavoro, giunto alla terza edizione.

"Non ho opportunità, ho tante competenze ma non so cosa fare. Avrei bisogno di formazione". Queste considerazioni affollano la mente di centinaia di giovani che cercano lavoro. La Caritas diocesana prova a mettere qualche punto fermo - e magari prova a dare loro una risposta concreta - attraverso sei giornate di formazione (la presenza è obbligatoria) in programma il 27 aprile, il 4, 11, 15, 18 e 29 maggio sempre dalle ore 9.30 alle 12.30, ad eccezione del 29, alle ore 10.30. Nella sede della Caritas, in via Bastioni a Salerno, una equipe formata da animatori, psicologi e sociologi "introdurrà i corsisti ad un percorso personale per riflettere sulle proprie esperienze pregresse - dice Manuela Giannatiempo, animatrice in carica del Progetto Policoro - e poi li spingerà a concentrarsi sulle proprie competenze. Avranno una guida per la compilazione del curriculum vitae e sosterranno simulazioni di colloqui".

Il primo colloquio, però, servirà ad essere ammessi al corso: è in programma il 10 e il 20 aprile dalle ore 9.30 nella sede della Caritas. La candidatura (nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo mail, numero di telefono, titolo di studio, eventuale curriculum) va inviata entro il 7 aprile all'indirizzo di posta elettronica diocesi.salerno@progettopolicoro.it. E' possibile anche compilare la scheda d'iscrizione nella sede della Caritas. Il corso è rivolto a inoccupati, disoccupati, giovani insoddisfatti del proprio lavoro saltuario o precario. "Il progetto è giunto alla terza edizione - conclude Giannatiempo - andiamo avanti perché i risultati ottenuti nelle due precedenti annualità sono stati importanti. Alcuni ragazzi hanno ripreso il percorso di studi che avevano abbandonato e altri si sono lanciati con rinnovato entusiasmo nel mondo del lavoro".

Dopo la formazione ad oltranza, che cosa farò da grande? "Pure questa è una domanda che un giovane si rivolge molto spesso - risponde don Marco Russo, direttore della Caritas diocesana - perciò abbiamo deciso di dare una risposta concreta. Al termine del corso, potremo sostenere i costi di cinque borse lavoro. Dureranno un anno e il settore di competenza lo verificheremo: sarà conseguenza delle abilità e delle attitudini che i corsisti manifesteranno durante il percorso di orientamento al lavoro. Preciso che la Caritas non vuole prendere il posto di nessuno, non è un'agenzia di collocamento e non abbiamo la pretesa di sopperire. Ci siamo solo resi conto che c'è una fase di smarrimento nella fascia d'età compresa tra la fine degli studi e l'inizio del lavoro. C'è un tempo vuoto che non viene colmato facilmente. Speriamo di aiutare i giovani con un percorso solido di formazione ma anche con qualche risposta concreta. La borsa di lavoro è un segnale tangibile di vicinanza. Chiediamo ai giovani di investire con fiducia nei propri talenti costruendo il futuro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formazione e borse lavoro per giovani: il progetto della Caritas

SalernoToday è in caricamento