Casal Velino, la maestra affetta da meningite torna a respirare in autonomia

La giovane di 30 anni, lavora in una scuola dell’infanzia di Benevento, è ancora in prognosi riservata, ma qualche piccolo segnale di ripresa inizia a darlo

Ha iniziato a respirare di nuovo autonomamente la maestra cilentana affetta da meningite e ricoverata, da una settimana, presso l’ospedale “Cotugno” di Napoli. La giovane di 30 anni, originaria di Casalvelino che lavora in una scuola dell’infanzia di Benevento, è ancora in prognosi riservata, ma qualche piccolo segnale di ripresa inizia a darlo.

La corsa in ospedale

Precedentemente era in cura al “Rummo”, il nosocomio beneventano, ma quando le sue condizioni di salute sono peggiorate i medici hanno disposto il trasferimento nella struttura ospedaliera partenopea. La meningite contratta sarebbe di origine batterica. In questi giorni familiari, amici e conoscenti del piccolo paese cilentano si sono uniti anche in preghiera per manifestarle la loro vicinanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

Torna su
SalernoToday è in caricamento