Cassa edile non versata e stipendi non pagati: continua l’odissea dei 20 lavoratori a La Fabbrica

L’appello di Giuseppe Vicinanza della Filca Cisl Campania: “L’azienda Euro Appalti Roma non sta rispettando gli accordi. Intervenga la famiglia Lettieri per far pagare le maestranze”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Cassa edile non versata dal giugno 2017 ad oggi, Tfr e due mesi di stipendio non pagati. E' la situazione che si trovano ad affrontare i 20 lavoratori salernitani impiegati dalla società Euro Appalti Roma nella realizzazione di opere edili all'interno del centro commerciale La Fabbrica di Salerno. A seguire la vertenza c'è Giuseppe Vicinanza, sindacalista della Filca Cisl Campania, che chiede all'azienda romana un atteggiamento di responsabilità. "Chiediamo che vengano rispettati i termini, così previsto dal contratto di categoria, per la tempistica dei pagamenti degli stipendi, trattamenti di fine rapporto lavorativo e rilascio dei cedolini paga per i lavoratori dipendenti fino al 30 settembre scorso".

Una questione su cui la Filca Cisl regionale ha chiesto anche un incontro ai vertici della Euro Appalti Roma, oltre ad auspicare un'intercessione da parte della famiglia Lettieri, proprietaria del centro commerciale La Fabbrica, a intercedere per il pagamento dei lavoratori. "Chiediamo a tutti i protagonisti di questa storia di fare la propria parte anche se le competenze sono chiare a tutti. I lavoratori hanno svolto la propria mansione ed è un loro diritto essere pagati".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento