Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Castel San Giorgio

Massaggi "hot" ai clienti di un centro di bellezza: in due rischiano il processo

Starà al gip valutare ora le accuse e decidere per un eventuale dibattimento

Massaggi intimi effettuati a seno nudo sul corpo dei clienti: era questo il servizio offerto da un centro massaggi finito al centro di una delicata indagine per accuse di sfruttamento della prostituzione in concorso, con due persone originarie del Casertano, un uomo e una donna, che ora rischiano di finire sotto processo. 

L'indagine

La vicenda parte dalla denuncia di una delle ragazze che lavoravano nel centro, arrivata a tale occupazione dopo un annuncio che riferiva di trattamenti e massaggi del corpo, poi rivelatasi un servizio di natura sessuale. L’inchiesta riguarda il titolare e la segretaria operativa, incaricata della preparazione dei turni delle ragazze impiegate, con il pagamento dei compensi. I fatti si riferiscono ad un periodo compreso tra giugno 2018 e marzo 2019, a Castel San Giorgio, con le verifiche partite dalla successiva estate del 2020. Il procedimento riguarda l’ipotesi di reato di sfruttamento della prostituzione, con l’esercizio di una casa di piacere insediata all’interno della struttura-centro massaggi. I servizi praticati riguardavano massaggi particolari praticati, «indossando un topless», su tutto il corpo dei clienti che richiedevano le prestazioni, parti intime incluse, con le ragazze che dovevano farsi toccare e viceversa. Le tariffe del prezzario riguardavano pagamento di somme comprese tra i 10 e 30 euro «a seconda della tipologia e durata della prestazione», con il pagamento a saldare l’offerta. Starà al gip valutare ora le accuse e decidere per il processo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massaggi "hot" ai clienti di un centro di bellezza: in due rischiano il processo

SalernoToday è in caricamento