Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Castel San Giorgio, attirato su Facebook da un finto appuntamento, viene pestato: condannati due uomini

L'uomo era convinto di recarsi ad un incontro con una ragazza, conosciuta sul social, che voleva consigli sull'apertura di un bar a Salerno. Sul posto, incontrò due uomini che lo pestarono in virtù di una causa pregressa celebrata in tribunale

Lo attirarono in una trappola, attraverso una falsa identità creata su Facebook, per poi rapinarlo. Due uomini sono stati condannati entrambi a quattro mesi dal gup del tribunale di Nocera Inferiore. Erano inizialmente accusati di rapina e lesioni, con il reato poi derubricato in esercizio arbitrario delle proprie ragioni. La vittima era un uomo di 50 anni, che il 10 settembre scorso accettò di recarsi ad un appuntamento dopo aver parlato con una persona attraverso Facebook. In realtà, dietro quel profilo si nascondeva un'altra identità, camuffata per l'occasione affinchè la vittima decidesse di recarsi senza problemi sul luogo stabilito. L'uomo era convinto di parlare con una ragazza, con la quale - spiegò ai carabinieri in denuncia - aveva stretto un'amicizia. L'incontro combinato tra i due sarebbe servito per fornire consigli sull'apertura di un esercizio commerciale

La vittima arrivò da Avellino a Castel San Giorgio, ma non trovò mai quella ragazza, bensì due uomini. Uno di loro, presentandosi come carabiniere, estrasse dai pantaloni una pistola. Poi costrinse il 50enne a scendere dall'auto, per puntargli una pistola al volto. I due colpirono l'uomo con calci e pugni, prima di impossessarsi del cellulare e delle chiavi dell'autovettura, oltre a 60 euro contenuti dentro il suo portafoglio. Uno dei due (entrambi di Roccapiemonte) aveva infatti un credito da riscuotere dalla vittima, relativo all'acquisto di una macchina dell'acqua in un bar di Rocca, dalla quale - a detta del denunciante - era poi scaturita una causa in tribunale. La procura, in fase d'indagine, contestò anche la premeditazione nell'azione criminale, definita come un vero e proprio agguato, che serviva a risolvere quel debito pendente. Quantificato in circa 7000 euro. Due giorni fa la condanna per i due uomini, con pena sospesa

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castel San Giorgio, attirato su Facebook da un finto appuntamento, viene pestato: condannati due uomini

SalernoToday è in caricamento