rotate-mobile
Cronaca Castel San Giorgio

Castel San Giorgio, Fdi lancia l'allarme sull'aumento delle tasse: "Una catastrofe"

"Grazie alla nostra 'amata' sindaca, Castel San Giorgio diventa il primo comune italiano con le tasse più alte a fronte di una notevole scarsità di servizi". È quanto scrive in una nota il gruppo consiliare di Fratelli d'Italia

"Grazie alla nostra 'amata' sindaca, Castel San Giorgio diventa il primo comune italiano con le tasse più alte a fronte di una notevole scarsità di servizi". È quanto scrive in una nota il gruppo consiliare di Fratelli d'Italia. Nel mirino gli aumenti alle aliquote Irpef e Imu: "L'addizionale comunale Irpef è allo 0,8%, senza agevolazione per nessun nucleo familiare, così come fanno i comuni confinanti oltre che tutti i comuni italiani. Capitolo Imu ordinaria: con decreto-legge del 2020 la Tasi è stata accorpata con l’IMU con un’aliquota pari allo 1.06%. Tutti i comuni limitrofi applicano questa aliquota? Castel San Giorgio no. Infatti, si paga un’aliquota pari all’1,11% senza far risparmiare un solo centesimo ai suoi concittadini".

Tasse aumentate

Sul fronte Tari, invece, Fdi scrive che è stato "recepito il regolamento Arera dove si consente ai non domestici – industriali, proprietari di capannoni, liberi professionisti, commercianti, ed artigiani – di uscire dalla raccolta risparmiando così la parte variabile senza prevedere nessuna agevolazione per le famiglie". Una “pseudo genialata”, secondo gli esponenti dell'opposizione: "Tale scelta fa sì che, sulla prossima bolletta, la parte variabile, circa il 30% dell'intera tassa della spazzatura dei non domestici, sarà cumulata sulla bolletta delle famiglie sangiorgesi. Definirla una catastrofe ci sembra poco. In consiglio comunale abbiamo cercato di far prevalere il concetto di equità. L’abbiamo avvisata anche con fare rigoroso e pregata di fermarsi, ma nulla. Noi di Fratelli d’Italia continueremo a vigilare ad informare e soprattutto a rendere chiaro e visibile quello che la nostra sindaca fa in Comune. Ora ci spieghiamo perché no alle dirette streaming. Diventerebbero serie su Netflix".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castel San Giorgio, Fdi lancia l'allarme sull'aumento delle tasse: "Una catastrofe"

SalernoToday è in caricamento