rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca Castel San Giorgio

Investita in bici, perse entrambe le gambe: il processo è da rifare

La Cassazione ha accolto il ricorso dell'imputato, trasmettendo gli atti per un nuovo processo, dove il tribunale dovrà chiarire quali furono le mancanze dell'imputato mentre era alla guida

Fu condannato ad otto mesi, con pena sospesa, per un incidente stradale. La vittima, che era in bicicletta, fu travolta dal camion dell'imputato. L'anziana finì in ospedale e perse entrambe le gambe. Era il 12 maggio 2017, con il sinistro verificatosi nella provincia di Milano.

La sentenza

La Cassazione ha annullato la condanna per un uomo di Castel San Giorgio, rispendendo gli atti alla Corte d'Appello. Con il suo ricorso, l'imputato aveva lamentato mancanza e contraddittorietà nella motivazione riguardo la responsabilità e il travisamento della prova. Per i giudici di secondo grado l'evento non fu "imprevedibile", perchè chi guidava il camion avrebbe dovuto accertarsi, in modo assoluto, prima di svoltare a destra, della non presenza di un utente della strada sulla propria destra. L'unico teste oculare spiegò invece che la corsia di marcia dell'imputato era completamente libera. L'uomo aveva anche segnalato di svoltare a destra, quando giunse la donna in bicicletta, che si infilò tra l'autocarro e il marciapiede, posizionandosi in un "punto cieco". La Cassazione ha accolto il ricorso dell'imputato, trasmettendo gli atti per un nuovo processo, dove il tribunale dovrà chiarire quali furono le mancanze dell'imputato mentre era alla guida. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investita in bici, perse entrambe le gambe: il processo è da rifare

SalernoToday è in caricamento