Cronaca

Castel San Giorgio, successo per la "cena in bianco": presente anche il CAD

Eventi come questi - ha detto Sonia Senatore - dimostrano come con un pizzico di inventiva si possa creare qualcosa di bello, un momento di forte aggregazione tra perfetti sconosciuti che, però, per una sera, sentono di appartenere ad una comunità

Un salotto sotto le stelle, una macchia bianca che ha inondato di luce piazza della Concordia di Castel S. Giorgio. Questo ed altro alla 'cena in bianco' organizzata giovedì sera. L'evento che l'Italia ha ereditato dalle grandi metropoli, Parigi, New York, ha coinvolto centinaia di cittadini, impegnati nella cura meticolosa di ogni aspetto della cena, dalle sedute alle cibarie, dal vino al dolce, per poi raccogliere tutto e non lasciare traccia di quella presenza, di quel passaggio luminoso. Alla base di tutto i concetti di pulizia e civiltà. 

Presente fra le autorità, il sindaco e altri esponenti dell'amministrazione comunale, una folta rappresentanza del CAD (Centro Ascolto del Disagio) presieduto da Sonia Senatore"Eventi come questi - ha dichiarato - dimostrano come con un pizzico di inventiva si possa creare qualcosa di bello, un momento di forte aggregazione tra perfetti sconosciuti che, però, per una sera, sentono di appartenere ad una comunità. Si tratta di un evento all'avanguardia che apre nuovi orizzonti all'utilizzo sociale delle piazze e dei luoghi che ci appartengono e dei quali dovremmo avere cura. Per questi temi il CAD sará ora e sempre in prima linea".

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castel San Giorgio, successo per la "cena in bianco": presente anche il CAD

SalernoToday è in caricamento