menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Castel San Giorgio, lanciò droga dal balcone ma non evita il processo

Era il 13 ottobre scorso, a Castel San Giorgio, quando due giovani furono destinatari di una perquisizione da parte dei carabinieri. Uno dei due, per evitare l'arresto, lanciò diversi grammi di stupefacente dal balcone

Aveva lanciato la droga dal balcone, provando a farla franca. Ma così non fu. Ora con l'accusa di possesso e detenzione di sostanza stupefacente, due giovanissimi saranno processati dal tribunale di Nocera Inferiore. Sono A.R. di Pagani, 22 anni e F.S. , 18enne di Avellino. Era il 13 ottobre scorso, a Castel San Giorgio, quando i due furono destinatari di una perquisizione da parte dei carabinieri. Il luogo interessato era una mansarda di proprietà del 22enne. Quando il ragazzo avvistò i carabinieri, lanciò dalla finestra buona parte di quei 320 grammi di marijuana che custodiva nell'attico. Fu un militare a recuperare la droga, finita sull'asfalto dopo il lancio. In quella stessa mansarda i carabinieri rinvennero altri 4 grammi di hashish, sei tritaerba e cinque coltelli multiuso intrisi di hashish. Segno che i due ragazzi si preparavano a suddividere tutta la droga a loro disposizione, per poi immetterla sul mercato. La perquisizione portò anche alla scoperta di 55 buste utili al confezionamento frazionato e al sequestro di 100 euro suddivisi in banconote di piccolo taglio. Per entrambi, la procura ha chiesto il giudizio immediato

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento