Cronaca Castel San Giorgio

Taglia le piante della vicina: sconfinavano nella sua proprietà

L'anziana sarà processata con l'accusa di danneggiamento. Avendo scoperto che le piante della vicina penetravano nel suo giardino, si armò di forbici e le tagliò. Fu denunciata e ora sarà sottoposta ad un processo davanti al giudice monocratico

Quelle piante le davano fastidio, perchè sconfinavano con la sua proprietà. E così decise di tagliarle. Ora dovrà difendersi in un processo pubblico. L'imputata è una donna di 69 anni, residente a Castel San Giorgio e accusata di danneggiamento dalla Procura, dopo una denuncia sporta dalla sua vicina. Il fatto risale al 12 maggio 2016. La donna, dopo aver notato che le piante avevano una lunghezza tale da penetrare nella sua proprietà, si armò di forbici e tagliò i rami di tre piante collocate in una fioriera che era situata nel giardino della vicina. La proprietaria se ne accorse dopo poco, denunciandola per quanto fatto. Ora dovrà comparire davanti al giudice monocratico Di Filippo con l'accusa di danneggiamento, dopo la citazione diretta a giudizio disposta dalla Procura di Nocera Inferiore
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglia le piante della vicina: sconfinavano nella sua proprietà

SalernoToday è in caricamento