Estate 2019, scattano i controlli sulle spiagge e nelle case vacanze a Castellabate

Il vice sindaco Maiuri: "Con azioni mirate e sempre più organizzate e con il supporto operativo delle forze dell’Ordine, bisognerà contrastare, senza mezze misure i fastidiosi fenomeni di malcostume"

Uno dei cartelli affissi dal Comune

Prendono il via anche per l’estate 2019 gli accertamenti per il rispetto delle ordinanze comunali e demaniali marittime vigenti; regole basilari del vivere civile da far rispettare a cittadini e turisti, ai fini di tutelare quello che è il decoro nel comune di Castellabate. Per tali motivi l'amministrazione comunale, con l'assessore al turismo e alla cultura Luisa Maiuri insieme con il consigliere con delega al demanio Marco Di Biasi, decide di puntare alla qualità del decoro e al rispetto delle regole in spiaggia e non solo, per tutelare l'immagine del territorio, una delle punte di diamante delle destinazioni cilentane per le vacanze al mare.

I controlli

Il Comandante della Polizia Municipale Manola D'Amato, appena insediato, ha già dato il via a diverse operazioni di controllo per contrastare alcune difformità alle normative vigenti, quali, occupazione non autorizzata di suolo pubblico, commercio abusivo, rispetto della nuova disciplina della raccolta differenziata e ulteriori altri controlli tesi a contrastare le passeggiate a torso nudo e l’ingresso con costume da bagno nelle attività di commercio. Si punta inoltre, per il proseguo della stagione balneare, a collaborare in stretta sinergia con la Guardia Costiera di Castellabate, guidata dal comandante Sandro Rizzo, dando inizio, a breve, ad una serie di controlli lungo tutto il litorale per verificare il rispetto delle regole in spiaggia al fine di bandire il fenomeno dell’abbandono sull’arenile dopo il tramonto degli ombrelloni e la vendita e l’occupazione non autorizzata nell’area Demaniale.

Per  tutelare il turismo in generale anche quest’anno sono partite le operazioni volte al controllo dell’imposta di soggiorno prevista dal Comune di  e il controllo degli alloggi per case vacanze non in regola con la Legge Regionale numero 17, supportati anche dall’incrocio con i dati forniti dalla nuova piattaforma PayTourist. Il vicesindaco con delega al turismo e alla cultura, Luisa Maiuri, commenta così l'ormai consueto iter di controlli: "Castellabate è un località turistica di prim'ordine che può ambire ad un turismo di qualità, per questo con azioni mirate e sempre più organizzate e con il supporto operativo delle forze dell’Ordine, bisognerà contrastare, senza mezze misure i fastidiosi fenomeni di malcostume".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura a Salerno, le onde invadono la spiaggia di Santa Teresa

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

Torna su
SalernoToday è in caricamento