Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Castellabate

Falsi diplomi per lavorare come bidelli al Nord: otto indagati nel salernitano

A scoprire il raggiro fu un funzionario amministrativo di una scuola della provincia di Como, insospettitosi dall’arrivo di supplenti nel ruolo di personale Ata che avevano conseguito il diploma nello stesso istituto  

Indagine chiusa per otto persone accusate di aver conseguito falsi diplomi. L’inchiesta è stata condotta dalla Procura di Vallo della Lucania. I candidati giungevano da più parti d'Italia per conseguire diplomi nel Cilento, a Castellabate, presso un istituto paritario. Con tremila euro - secondo le accuse - si riusciva ad ottenere il titolo di studio da poter utilizzare per le più diverse finalità.

L'indagine

Gli indagati, alcuni con residenza in provincia, avevano ottenuto incarichi come personale Ata in scuole del nord Italia. L’accusa per tutti è di falso materiale e ideologico, truffa ai danni del ministero dell’Istruzione. L’inchiesta è partita da Como, concentrata sui contratti ottenuti come ausiliari in numerose scuole comasche dal 2017, nelle quali avrebbero ottenuto ingiustamente un impiego e uno stipendio, alcuni dipendenti presentando requisiti che si sono rivelati inesistenti. Furono 340 le perquisizioni che vennero eseguite nel settembre 2019 dai carabinieri in numerose province italiane. Dall'inchiesta emerse che l’istituto cilentano si prodigava per il conseguimento facilitato di titoli di studio. Attraverso un sistema, si risuciva a provvedere per far ottenere i diplomi attraverso la consegna di pergamene e attestati contraffatti, con i verbali degli esami falsificati in modo da farli risultare come svolti dai singoli candidati. In tanti venivano veicolati verso la scuola di Castellabate. A far scoprire il raggiro è stato un funzionario amministrativo di una scuola della provincia di Como, insospettitosi dall’arrivo di supplenti nel ruolo di personale Ata che avevano conseguito il diploma nello stesso istituto superiore. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi diplomi per lavorare come bidelli al Nord: otto indagati nel salernitano

SalernoToday è in caricamento