Indagine sulle concessioni demaniali: sequestrati due lidi a Castellabate

Nel mirino della Guardia Costiera sono finiti non solo i titolari degli stabilimenti balneari ma anche gli uffici comunali

Proseguono i controlli contro l’occupazione abusiva del litorale cilentano da parte della Guardia Costiera di Agropoli.

Il sequestro

Gli uomini dell’ufficio locale marittimo di Castellabate hanno eseguito il sequestro preventivo di due stabilimenti balneari situati sulla spiaggia del Pozzillo, situata tra Santa Maria e San Marco di Castellabate. Sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti sono finiti non solo i titolari delle strutture ma anche gli uffici comunali che avrebbero rilasciato le concessioni demaniali.

Le denunce

Per le persone coinvolte è scattata la denuncia all’autorità giudiziaria poichè dagli accertamenti sono stati riscontrati possibili errori nelle pratiche istruttorie. Alle attività balneari, nel pieno della stagione estiva, è stata concessa la facoltà d’uso. Dunque, potranno continuare a svolgere la propria attività in attesa di chiarire le contestazioni verbalizzate dalla Guardia Costiera. A coordinare le indagini la Procura di Vallo della Lucania. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento