menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonello Venditti

Antonello Venditti

"Castellabate terra di camorra", le scuse di Antonello Venditti

Il cantautore romano ha scritto una e - mail al sindaco Costabile Spinelli specificando che non era sua intenzione "offendere nessuno". La polemica dopo la puntata di "Sfide" su Di Bartolomei

Antonello Venditti si è scusato: il cantautore romano, in una e - mail inviata al sindaco di Castellabate Costabile Spinelli, ha "corretto il tiro" dopo la frase "Castellabate terra di camorra" pronunciata nel corso della puntata di Sfide andata in onda su Rai Tre lunedì 26 novembre, puntata dedicata al capitano della Roma Agostino Di Bartolomei, che ha concluso la carriera nella Salernitana e che è morto suicida proprio a Castellabate nel 1994.

“Gentilissimo signor sindaco Spinelli - si legge nella mail inviata da Venditti, pubblicata sul sito ufficiale del primo cittadino di Castellabate - in riferimento alla trasmissione televisiva "Sfide", alla quale ho partecipato ieri sera (lunedì, ndr), voglio chiarire che non era mia intenzione offendere nessuno. E mi scuso con tutti coloro che possono aver frainteso le mie parole. Nessuno però deve mettere in dubbio il mio affetto e il mio rispetto per i suoi concittadini e per tutti coloro, donne e uomini, che si impegnano quotidianamente e a volte faticosamente a favore della legalità e della giustizia in una terra così ricca di bellezze e di cultura. Con stima ed affetto a Lei e a tutti gli abitanti di Castellabate”.

Come specificato dal sindaco sul suo sito ufficiale, la mail ha fatto seguito a diverse telefonate del cantautore romano al primo cittadino della località cilentana. Spinelli, in seguito alla puntata della trasmissione Sfide, aveva espresso tutto il suo rammarico per le parole pronunciate da Venditti dicendo che avrebbe valutato qualunque azione volta a "tutelare l'immagine di Castellabate". L' "incidente diplomatico" sembra però ormai essersi risolto. Le parole di Venditti avevano però scatenato polemiche anche in rete e tra i salernitani e i cilentani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento