Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Cava de' Tirreni

Sordomuti aggrediti perchè scambiati per ladri: dieci denunce a Cava

Le persone coivolte, identificate grazie alle telecamere presenti nella zona, sono accusate di aggressione verbale e fisica e qualcuna anche di oltraggio a pubblico ufficiale

Sono state identificate grazie alle telecamere ed ora rischiano una denuncia per aggressione verbale e fisica le dieci persone accusate di aver malmenato due ragazzi sordomuti che avrebbero scambiato per ladri. Per alcune di loro – riporta La Città – la posizione potrebbe aggravarsi in quanto sembrerebbe che abbiano inveito anche contro le forze dell’ordine giunte sul posto per placare gli animi e salvare i due giovani.

L'episodio

I fatti risalgono allo scorso 27 giugno quando i due sordomuti hanno rischiato il linciaggio mentre si trovavano in zona Santa Lucia a Cava de’ Tirreni. Alcuni residenti, impegnati in una ronda notturna, li avrebbero scambiati per i ladri che, qualche ora prima, avevano cercato di compiere un furto all’interno di un’abitazione nella località Caselle Inferiore. E così – secondo quanto ricostruito dalla Polizia – li avrebbero accerchiati e ci sarebbe stato anche qualche spintone. In loro possesso, però, non sono state rinvenute ne armi ne arnesi da scasso. Insomma, i ladri non erano loro. E, il motivo per il quale hanno tentato di fuggire, è perché non riuscivano a convincere gli abitanti, attraverso i gesti delle mani, della loro innocenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sordomuti aggrediti perchè scambiati per ladri: dieci denunce a Cava
SalernoToday è in caricamento