rotate-mobile
Cronaca Cava de' Tirreni

Coltivava canapa indiana per poi spacciarla ai giovani cavesi: preso

Agli arresti domiciliari a Cava de’ Tirreni il 23enne J. C. ritenuto responsabile di coltivazione ai fini di spaccio di "cannabis indica". E' stato arrestato in flagranza di reato

Personale della Polizia di Stato dlla squadra anticrimine e della squadra volanti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni ha arrestato J. C., cavese di anni 23, ritenuto responsabile di coltivazione ai fini di spaccio di "cannabis indica". I poliziotti hanno fatto irruzione presso l'abitazione del giovane, scoprendo che coltivava una piantagione di cannabis indica, per poi spacciare il fogliame essiccato. Trovati, in camera da letto, una scatola contenente semi di cannabis indica e, nel giardino recintato, contiguo al fabbricato, 19 piante in vegetazione della stessa sostanza stupefacente, esposte al sole ed in fase di crescita.

Gli agenti hanno individuato e sequestrato, inoltre, i filari su cui J. C. poneva il fogliame ad essiccare. Il giovane spacciatore è stato arrestato in flagranza di reato ed è stato messo agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, in attesa del rito direttissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltivava canapa indiana per poi spacciarla ai giovani cavesi: preso

SalernoToday è in caricamento