Cava, viola divieto di dimora impostogli per "spaccio": condannato a due anni

Un mese fa il 36enne era stato arrestato dai carabinieri mentre vendeva alcune dosi di hashish ad altrettanti clienti presso la villa comunale

Viola il divieto di dimora nella provincia di Salerno e Napoli, perchè viene beccato a passeggiare in centro. E' stato condannato a due anni con pena sospesa un 36enne di Cava de' Tirreni, coinvolto in un'indagine per spaccio. Un mese fa era stato arrestato dai carabinieri mentre vendeva alcune dosi di hashish ad altrettanti clienti presso la villa comunale. Per lui il gip aveva emesso un divieto di dimora nelle province di Napoli e Salerno. Ma il 15 marzo scorso, i militari lo avevano individuato mentre passeggiava per le vie del centro. A quel punto era scattato un nuov arresto, con misura cautelare agli arresti domiciliari. Due giorni fa, è giunta la condanna con pena sospesa. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

Torna su
SalernoToday è in caricamento