Cronaca Cava de' Tirreni

Cava, lasciò auto aperta e i ladri gli rubarono il bancomat: in due vanno a processo

Le accuse sono di furto, violazione delle norme anti riciclaggio e resistenza a pubblico ufficiale

Doveva recuperare merce da un supermercato, ma lasciò l'auto in sosta, con le quattro frecce, per poi essere derubato di documenti e bancomat. I due ladri portarono via con la sua carta 800 euro. Ora due napoletani vanno a giudizio per quanto accaduto il 5 giugno del 2015, a Cava de' Tirreni. Le accuse sono di furto, violazione delle norme anti riciclaggio e resistenza a pubblico ufficiale.

L'episodio

La vittima aveva nascosto sotto il sedile anteriore la carta-libretto e una carta aura, con i codici segreti annotati su foglietti di carta. I due portarono via anche altri documenti, in poco tempo, dopo aver seguito l'uomo e notato che lo stesso aveva fermato l'auto in attesa di recuperare alcuni scatoloni. Al primo sportello bancoposta effettuarono poi 5 prelievi. La polizia riuscì ad identificare i due durante un controllo, ma uno dei due imputati nel fuggire, quasi investì uno dei poliziotti, che riuscì a schivare l'auto per miracolo.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cava, lasciò auto aperta e i ladri gli rubarono il bancomat: in due vanno a processo

SalernoToday è in caricamento