menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Atti sessuali" verso una studentessa, prof di Cava ora rischia il processo

Ad indagare fu la polizia di stato, che sorprese l'uomo in un parcheggio, mentre era in compagnia della minore. L'uomo però si è sempre difeso dalle contestazioni dell'autorità giudiziaria

Rischia il processo l'insegnante arrestato lo scorso settembre, a Cava, poi finito ai domiciliari, con l'accusa di atti sessuali verso una minorenne. La Procura di Nocera ne ha chiesto il rinvio a giudizio. La presunta vittima, una studentessa, all'epoca aveva 14 anni. 

L'indagine

Ad indagare fu la polizia di stato, che sorprese l'uomo in un parcheggio, mentre era in compagnia della minore. E' accusato di aver praticato atti sessuali sulla minore, da abbracci a baci sulla bocca, fino a carezze su alcune parti del corpo. L'inchiesta, coordinata dalla procura di Nocera Inferiore, contesta all'uomo anche l'aggravante di aver approfittato di una ragazza di età minore, impossibilitata a difendersi, per giunta in un luogo isolato. Accuse pesanti, che l'uomo aveva però respinto, durante l'interrogatorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Bonus affitto 2021: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento