rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Cava de' Tirreni

Gioco d'azzardo, cinque sequestri e sei denunce a Cava de' Tirreni

Blitz degli uomini della guardia di finanza in un circolo della città metelliana: sequestrati quattro videopoker, un totem e 2300 Euro in contanti circa e denunciate sei persone all'autorità giudiziaria

Quattro videopoker, un totem e circa 2300 Euro in contanti sequestrati e sei persone denunciate: questo il bilancio di un'operazione messa a segno nella giornata di ieri dagli uomini della guardia di finanza della tenenza di Cava de' Tirreni. I militari, nell'ambito di servizi di controllo del territorio disposti dal comando provinciale di Salerno, hanno individuato, all'interno di un circolo cittadino, alcuni apparecchi da intrattenimento apparentemente spenti ma che, tramite un magnete, davano invece la possibilità di giocare a poker.

Gli apparecchi sono stati sequestrati in quanto, si legge in un comunicato stampa della guardia di finanza, mancavano le necessarie autorizzazioni e concessioni previste dalla normativa vigente. I responsabili del circolo, C. A. 30 anni e P. A. 45 anni, unitamente al noleggiatore degli apparecchi sequestrati, V. V. 47 anni, tutti italiani, sono stati quindi denunciati all'autorità giudiziaria. Rischiano ora una severa sanzione pecuniaria mentre il circolo, precisano i finanzieri, potrebbe essere chiuso. Le fiamme gialle hanno inoltre deferito tra avventori per partecipazione a gioco d'azzardo: C. G. 40 anni, T. G. 51 anni e R. C. 34 anni, tutti italiani.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco d'azzardo, cinque sequestri e sei denunce a Cava de' Tirreni

SalernoToday è in caricamento